Articoli Recenti

Comunicato stampa di CCF e IFAW sui cuccioli in Somalia


Cari Amici,

Qui di seguito il comunicato stampa di ieri sera pubblicato dal CCF con IFAW. Allego anche alcune foto dei cuccioli che sono stati recuperati perché possiate vedere le loro condizioni. Ogni donazione di qualsiasi entità è la benvenuta. Grazie!

Comunicato Stampa

Contact:

Susan Yannetti, susan@cheetah.org, +1 (202) 716-7756 Melanie Mahoney, mmahoney@ifaw.org, +1 (508) 815-7792 Foto disponibili su richiesta

Cuccioli di ghepardo sottratti al commercio illegale di fauna selvatica in Somalia

(Washington, DC – April 24, 2017) Nove cuccioli di ghepardo ed un subadulto sono stati confiscati a trafficanti illegali di fauna selvatica dal Ministero Somalo per l’Ambiente e lo Sviluppo Rurale (MoERD) grazie all’assistenza del Cheetah Conservation Fund (CCF) rispettivamente a El Sheik e Wajel, il 19 aprile.

I cuccioli erano destinati alla Penisola Arabica, dove il mercato clandestino per i ghepardi domestici è stimato intorno ai 300 esemplari all’anno. I tre cuccioli piu’ giovani sono stati trovati in condizioni estremamente gravi, e si sta facendo il possibile per salvarli.

Lo stesso giorno, in circostanze diverse, il CCF ha saputo che tre ghepardi piu’ vecchi erano sfuggiti ad un trafficante nella zona di Wajale, ai confini con l’Etiopia, ed erano entrati in città. Due animali sono stati catturati dalla Polizia, mentre il terzo era sempre libero. Con l’aiuto del Ministero dell’Ambiente e lo Sviluppo Rurale, che ha dato l’approvazione per la confisca, il CCF ha recuperato uno dei ghepardi e sta negoziando per recuperare il secondo. Sono ancora in corso le ricerche del terzo.

Il CCF opera in partenariato con l’ International Fund for Animal Welfare (IFAW) per accertarsi che I cuccioli ricevano le cure mediche urgenti, che siano alimentati e che siano ricoverati adeguatamente. Il CCF e IFAW hanno iniziato a collaborare sul tema del commercio illegale di ghepardi fin dal 2014, nell’ambito della Convention on International Trade in Endangered Species (CITES).

“Il CCF aveva bisogno di aiuti immediati per far sopravvivere gli animali e l’IFAW ha gentilmente fornito immediata assistenza. Le popolazioni di ghepardi selvatici sono in gravissime condizioni, dovute soprattutto alla richiesta di cuccioli esotici da compagnia. La crudeltà del commercio di animali vivi è aberrante e stiamo facendo tutto il possibile per salvare questi cuccioli”, ha affermato Gail A’Brunzo, Capo Soccorsi animali di IFAW..

Il Ministero Somalo MoERD ha dimostrato grande capacità nell’intervenire tempestivamente nei riguardi dei trafficanti. Il CCF e l’IFAW stanno attualmente discutendo con il Ministero sulle modalità relative alle cure a lungo termine per i ghepardi sequestrati che non possono essere trasferiti in santuari nei paesi vicini, in quanto le leggi attuali non permettono agli animali confiscati di uscire dai confini del Paese.

“ Con una popolazione di poco piu’ di 7000 esemplari in natura, anche solo il furto di un cucciolo costituisce una minaccia alla sopravvivenza della specie. Tutto cio’ è particolarmente preoccupante in quanto i cuccioli vengono sottratti alla madre in età precocissima – a meno di tre mesi di età – cosicchè non hanno avuto tempo sufficiente per poter essere in grado di sopravvivere in natura e richiederanno cure costanti per tutta la loro vita”, ha detto la dr. Laurie Marker, Fondatore e Direttore Esecutivo del CCF. “ Siamo estremamente felici di poter collaborare con IFAW nell’affronatre questo importante problema.”

“I sequestri di questa settimana mandano un chiaro segnale ai trafficanti da parte delle autorità della Somalia: Il comercio illegale di ghepardi vivi non sarà tollerato,” ha aggiunto Patricia Tricorache, Vice Direttore del CCF per le Comunicazioni Strategiche e per il Commercio Illegale di Fauna Selvatica.

Foto: Due dei nove ghepardi confiscati ai trafficanti in Somalia il 19 aprile 2017. © Cheetah Conservation Fund, 2017

About CCF (Cheetah Conservation Fund)

Fondato nel 1990, il CCF è un’istituzione internazionale per la ricerca, la’educazione e la conservazione dedicata alla sopravvivenza del ghepardo. Dalla sua base di ricerca sul campo di Otjiwarongo, in Namibia, il CCF raccoglie e condivide informazioni cruciali sulle specie e le utilizza per formulare strategie atte a combattere le minacce principali della specie, il conflitto umani-carnivori, la perdita di

habitat e il traffico di di fauna selvatica. Per maggiori inofrmazioni, visita http://www.cheetah.org. Seguici su social @CCFCheetah.

IFAW (International Fund for Animal Welfare)

Fondato nel 1969, IFAW salva e tutela animali in tutto il mondo. Con i suoi progetti in piu’ di 40 Paesi, IFAW salva singoli animali, opera nella prevenzione contro la crudeltà contro gli animali, e promuove la salvaguardia della fauna e della flora e dell’habitat. Per maggiori inofrmazioni, visit a http://www.ifaw.org . Seguici sui social @action4ifaw and Facebook/IFAW.

Un orfano recuperato

 



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...