Articoli Recenti

Ebbene si’, l’abbiamo pizzicata: finito il tour, gli amici della Gepard hanno convinto Laurie a farsi immortalare con le scarpe degli artigiani veneziani…Una Laurie allegra – il Tour andato benissimo! – una compagnia simpatica, una pizza e un po’ di Prosecco: voilà! Laurie Marker in veste spiritosa e felice.

Noi l’amiamo anche cosi’.

Per tutto cio’ che fa per salvare i ghepardi…e molto di piu’.


Il Tour italiano di Laurie Marker

Cari Amici,

Questo mese di maggio è stato molto ricco di impegni, e siamo molto felici di poter dire che il Tour italiano della dr. Marker è stato un vero successo.

Il 6 di maggio Laurie Marker è stata invitata ad intervenire con una Lectio Magistralis al Congresso Internazionale di Veterinari che si è tenuto ad Ancona, presso la Mole Vanvitelliana, dove insieme a Tess Robitschko, assistente di Laurie, e il nostro Consigliere   Duncan Campbell, la Vice Presidente  Matilde Venturi e il nostro Socio Domenico Marrali abbiamo potuto illustrare parallelamente al Congresso, l’attività del CCF in Namibia con il nostro stand affiancato a quello del Parco Zoo di Falconara.

La presentazione di Laurie Marker è stata seguita sia dai veterinari che dagli studenti di veterinaria e di altre facoltà delle vicine università di Camerino ed Ancona, che la mattina successiva hanno avuto a loro disposizione la dr. Marker a colazione – gentilmente offerta da AIVPA – che ha risposto a tutti i loro quesiti sul volontariato, i tirocini ed i soggiorni in Namibia al Centro.

Ringraziamo a questo proposito il Professor Giacomo Rossi, dell’Università di Camerino, il suo collaboratore Livio Galosi, la studentessa Sara Mangiaterra che si sono veramente prodigati nei nostri confronti per tutti e  due i  giorni di permanenza ad Ancona e Falconara nelle informazioni, nei trasporti, in tutta la logistica con grande generosità, cosi’ come l’AIVPA che ci ha invitate alla cena della sera del 6 maggio unitamente a tutti i congressisti veterinari.

Ancona Vets 2016

Cio’ che ha contraddistinto il soggiorno italiano è stata la collaborazione tra il mondo accademico e il CCF, non solo per quanto attiene la sensibilizzazione, ma soprattutto per la ricerca  che è stata avviata sui ghepardi, sia da uno studio del Prof.G.Rossi che della tesista Sara Mangiaterra – che dallo scorso dicembre 2015 ha trascorso due mesi al CCF in Namibia per effettuare la sua ricerca sui ghepardi namibiani – (Cfr. “Helicobacter Infection in Cheetahs -acinonyx jubatus – : from chronic Lymphocitic gastritis to reflux esophagitis with intestinal Metaplasia” by Giacomo Rossi, Raffaello Gambi, Sara Berardi, Andrea Piccinini, Matteo Cerquetella and Gian Enrico Magi, School of Biosciences and Veterinary Medicine, University of Camerino,Italy, and Practitioner, Ancona, Italy).Vogliamo ben sperare che tale collaborazione continui e sia di buon auspicio per futuri contatti e scambi.

Helicobacter_infection_in_cheetAHS_Acino (1)

Il 7 maggio, alle 16, ci siamo recati al Parco Zoo di Falconara, accolti dal Direttore Renato Piccinini, dalla signora Iole, dalla figlia Maria Vittoria e da tutto il personale che ci ha introdotti allo Zoo ed alle sue specificità, visitando naturalmente, insieme al pubblico, i ghepardi del Parco: qui la dr. Marker ha rilasciato un’intervista tv, e ha avuto modo di intrattenersi con tutti i presenti, arrivati anche da altre regioni italiane.

Alle 20.30, una cena apprezzatissima presso il RistoZoo: Una serata all’insegna della convivialità e  degli scambi, e che si è conclusa con la presentazione di un video  e una presentazione del Centro, oltre che di una splendida torta con l’effigie di un ghepardo, preparata dal Parco Zoo in onore di Laurie Marker. Abbiamo avuto modo di vendere le nostre nuove felpe a favore del Centro, i gioielli fatti in Namibia e abbiamo dato modo di iscriversi alla nuova associazione italiana, il Cheetah Conservation Fund Italia.

Inutile dire che abbiamo fatto molto tardi, ma il tempo è volato, data la affettuosa presenza di tutti i partecipanti! Un grazie di cuore a tutti! E speriamo di rivederci presto!

Laurie Marker e Renato Piccinini

Laurie Marker e Renato Piccinini

L'ingresso al Parco Zoo di Falconara

L’ingresso al Parco Zoo di Falconara

Un gruppo di amici di Falconara e Ancona

Un gruppo di amici di Falconara e Ancona

Con l'Assessore all'Ambiente e Signora

Con l’Assessore all’Ambiente e Signora

Intervista Tv

Intervista Tv

A tavola con Laurie!

A tavola con Laurie!

A tavola con Laurie...

A tavola con Laurie…

Tutti a tavola con Laurie!

Tutti a tavola con Laurie!

La Cheetah Torta!

La Cheetah Torta!

Il direttore e il personale

Il direttore e il personale

Consegna della donazione del Parco Zoo!

Consegna della donazione del Parco Zoo!

8 maggio: Partenza alla volta di  Verona, dove al Parco Natura Viva di Bussolengo ci ha ricevuto il Direttore, dr. Cesare Avesani Zaborra insieme al suo staff: un pomeriggio indimenticabile, rilassato ed interessante – speriamo! – per tutti, grandi e piccini, con una bella presentazione di Laurie Marker e del Direttore, con la proiezione di alcuni video del Centro in Namibia, culminato infine con una visita “speciale” per tutti i partecipanti dell’incontro: siamo entrati nel percorso Safari per vedere da vicino i tre ghepardi del Parco, dopo aver potuto ammirare un bell’esemplare di ippopotamo e altri animali del Parco: qui siamo scesi, e abbiamo ascoltato i richiami di Laurie rivolti ai ghepardi, che si muovevano tranquilli nell’ampio territorio a loro destinato, forse un po’ incuriositi da tutte quelle persone che li ammiravano…

Parco Natura Viva T.G.Parco N.V. TG 2

M.Simionatopnv

Il dr. Cesare Avesani con Laurie e due piccole fans!

Parconaturaviva1

Giro nel Parco con fermata ai ghepardi!

CCF, CCF Italia e Parco Natura Viva con i kids!

CCF, CCF Italia e Parco Natura Viva con i kids!

I nostri ringraziamenti vanno al Parco Natura Viva che ha organizzato una perfetta location interattiva per adulti e bambini all’interno del Parco, dandoci la possibilità di parlare del progetto di conservazione dei ghepardi in assoluta tranquillità e con grande supporto da parte di tutti. Grazie a Katia dell’Aira, Elena Pennacchioni , Sara Giraldoni e tutto lo staff che ci ha aiutato in tutta la preparazione!

Canale 5 con la trasmissione “L’Arca di Noè” ci ha raggiunti al Parco con il giornalista Alberto Duval, che ha fatto un’intervista alla dr. Laurie Marker, che verrà trasmessa il 5 giugno su Canale 5 alle ore 13.40 circa.

Infine, il 9 maggio, alle 11,30 Laurie Marker ha tenuto una Lectio Magistralis nell’Aula Magna Pentagono dell’Università di Padova (Agripolis di Legnaro), su invito della Prof. Barbara Demori e del Prof. Marco Patruno. Un gruppo di studenti della stessa Università hanno visitato il Cheetah Conservation Fund in Namibia lo scorso dicembre del 2015, e noi speriamo che l’interesse suscitato dalla presentazione della dr. Marker sulla tutela del ghepardo e sul progetto olistico di conservazione del ghepardo e di tutta la fauna selvatica possa creare sinergie proficue tra lo stesso Centro e l’Università, che ringraziamo di cuore per l’accoglienza e per aver creato un collegamento tra il centro di Ricerca del CCF e gli studenti.

Agripolis di Legnaro, Aula Magna Pentagono

Agripolis di Legnaro, Aula Magna Pentagono

I prof. Barbara Demori e Marco Patruno con Laurie Marker e Betty von Hoenning con alcuni studenti.

I prof. Barbara Demori e Marco Patruno con Laurie Marker e Betty von Hoenning con alcuni studenti.

Noi del Cheetah Conservation Fund Italia operiamo al massimo delle nostre capacità per far si’ che le ricerche svolte in Namibia e nel mondo possano dar vita ad ulteriori studi anche da parte dell’Italia, affinchè il ghepardo non si estingua, e affinchè l’Italia possa dimostrare di essere in grado di contribuire al mantenimento della biodiversità su tutto il Pianeta.

Chiunque desideri dare il proprio contributo, puo’ diventare membro della nostra associazione,  andare in Namibia per un’esperienza di volontariato, effettuare un tirocinio o un Master presso il Centro, oppure effettuare un viaggio di studio con il CCF Italia in Namibia, trascorrendo un periodo di tempo al CCF per vivere l’esperienza di volontariato in prima persona per alcuni giorni.

Per informazioni, scrivete al CCF Italia, iscrivetevi a questo sito e riceverete le informazioni e gli aggiornamenti sul CCF in lingua italiana (ove possibile), oppure scrivete direttamente alla Presidente Betty von Hoenning (bvonhoe@cheetah.org) oppure ad uno dei Consiglieri del CCF Italia: Matilde Venturi, Vice Presidente (mat.venturi@libero.it) per la zona di Desenzano; Marina Mastropietro von Rautenkrantz (marina.mastropietro@progettocolore.com) per la zona di Milano; Rossella Clai (ross.clai@gmail.com) per il Triveneto; Duncan Campbell (duncan@duncanc.com) per l’Italia Centrale e il Maceratese; ed infine alla Socia Sostenitrice Francesca Zirafi (Zirafran@yahoo.it) per la Sicilia, ed al Socio Sostenitore Domenico Marrali (1312@live.it) per informazioni sul volontariato nel Centro in Namibia.

Attendiamo un Vostro commento!

Betty von Hoenning, Presidente, con Matilde, Rossella, Marina e Duncan.

Vuoi salvare i ghepardi in natura? Unisciti a noi!

Vuoi salvare i ghepardi in natura? Unisciti a noi!

La dr. Laurie Marker è la maggiore esperta di ghepardi nel mondo.

La dr. Laurie Marker è la maggiore esperta di ghepardi nel mondo.


Gli Scienziati sono tornati!

 in September of 2014, CCFs coalition of male cheetahs nicknamed ‘the Scientists’ made the move to a guest lodge near Windhoek, called Kiripotib. Since this group is non-releasable back to the wild, this was a good alternative where they would have plenty of natural space and receive lots of care and attention.

At the end of February 2016 CCF received a call from the lodge letting us know that Mendel, one of the males, didn’t seem himself and was refusing food. CCF sent a team down to the lodge to assess Mendel’s condition and it was decided to bring him back to CCF for further testing. CCF anesthetized Mendel upon arrival at the Centre and took blood samples, along with checking his overall condition. It was found from his blood results that he may be suffering from acute renal failure. At his age of ten years old, this is not unheard of, as many older cats suffer from renal issues. Since his renal failure was most likely not chronic, the decision was made to treat Mendel with fluid therapy and see if this improved his condition. After several days of training, Mendel became comfortable enough to eat his meals in a small cage where keepers were able to administer subcutaneous fluids while he ate several times a week. This seemed to improve his overall condition and demeanor and he has seemed healthier every day. However, there was still something missing.

Mendel, being a member of a male coalition, is very bonded to cheetahs Fossey, Livingstone and Darwin. The four had never spent any time apart up until Mendels’ treatments. The decision was made to reunite the group at CCF, since Mendel will continue to require regular medical treatments that CCF is equipped to give. Since CCF was also home to a group of four non-releasable females, Bella, Padme, Kayla and Kiana, those four females would make the move down to the lodge and the males would return to CCF, in a grand ‘cheetah swap’. The living situation at Kiripotib is ideal for the females because of their pen layout; Kayla and Kiana would be able to have their own living space separate from Bella and Padme, relieving the tension that the two groups of females traditionally expressed towards each other.

CCF keepers’ first step was to capture the four females in crates and load them into a van for the six hour drive down to the lodge. Kayla and Kiana seemed particularly suspicious, so a lot of training in the weeks prior to the move was necessary to keep things running smoothly. All were quickly captured the morning of the move and off the team went, four cheetahs in tow. By the time the vehicles arrived at the lodge, it was evening and the sun had just set. The females were taken to their new enclosure and, once the males were moved into a small separate area, let out to explore. Although slightly confused at the change of scenery, all four females showed interest in their surroundings and especially the unfamiliar males in the adjacent pen. Kayla and Kiana had originally arrived at CCF with the Scientists in 2007, and although perhaps unknowingly, the original six were briefly reunited.

Padme blending in to her new enclosure
CCF and Kiripotib staff with all three cheetahs prior to the move to CCF

The following morning as the sun came up, the CCF team arrived at the cheetah pens to see how the females were adjusting to their new surroundings and to the capture the three remaining Scientists, Fossey, Livingston and Darwin for the second half of the move. The females, although cautious, approached their keepers for food. Kayla and Kiana didn’t leave each others’ sides, taking turns keeping watch diligently. When it came to the capture of the three males, they proved to be extremely food motivated and were quite cooperative.

CCF staff capturing Darwin for the transfer

Once all three males were captured without incidence, the van was loaded up, and the females checked on last time, the CCF staff headed back to CCF to reintroduce all four coalition-mates. After the journey, Fossey Livingstone and Darwin were released into a large pen adjacent to Mendel’s pen, so they could have a chance to adjust and familiarize themselves with Mendel again before the reunion. They adjusted to their new pen almost immediately, the made it theirs by scent marking every tree.

Fossey, Livingstone and Darwin being released into their new enclosure at CCF

Reports from Kiripotib tell CCF that the females are adjusting well and seem to be enjoying their larger space, although they possess a stubborn streak that the males seem to lack. Although CCF misses the females, stubborn streak and all, it is nice to know that they are enjoying their new space.

Although the group dynamic has changed since Mendels separation, with Fossey and Livingstone claiming dominance of the group in Mendels absence, the four reunited without major incident and Mendels’ frequent purrs of contentment demonstrate that the reunion was a success. Mendel can now continue his treatments alongside the cheetahs that have been his lifelong companions.

All four together on a cold morning

Sponsor a Cheetah

 


Notizie sulle figlie di Jacomina…

Tracciato GPS SHANDY CCF MAy 2016

Il tracciato del GPS di Shandy, maggio 2016

Nel 2014, il CCF ha liberato Jacomina, una femmina adulta nella Riserva Privata di Erindi dove hanno visto la luce due cuccioli di femmina, Savanna e Shandy.Savanna e Shandy si sono separate dalla madre Jacomina verso la metà del 2015 e stanno vivendoa loro volta per proprio conto, come femmine adulte. Dai dati raccolti dal suo GPS; possiamo vedere in questa grafica che Shandy è ritornata ripetutamente nello stesso posto per 2 settimane e mezzo.

Nei ghepardi, questo comportamento evidenzia il momento in cui danno alla luce dei piccoli, ed i ricercatori del CCF hanno stabilito che molto probabilmente Shandy ha avuto dei cuccioli intorno alla data del 3 maggio. L’immagine sottostante mostra i dati del GPS e il centro di tutte le linee indica la posizione della tana di Shandy (il modello a stella è un chiaro indicatore della presenza di cuccioli).
Se questi cuccioli sopravviveranno fino all’età adulta, costituiranno la seconda generazione di ghepardi che discendono da un individuo riabilitato e liberato dal CCF, indicando cosi’ il successo del programma di riabilitazione e rilascio in natura. Per sostenere questo programma, vai a: Cheetah Conservation Fund Italia e fai una donazione per salvare i ghepardi.

 


La testimonial d’eccezione: Laurie Marker per Gepard!

Ebbene sì’, l’abbiamo pizzicata: finito il Tour, gli amici della Gepard hanno convinto Laurie a farsi immortalare con le scarpe degli artigiani veneziani. Una Laurie allegra, -il Tour andato benissimo! – una compagnia simpatica, una bella pizza… E complice il Prosecco, …Viola’! Una Laurie Marker in veste spiritosa e felice. 

Noi l’amiamo anche così.

Per tutto ciò’ che fa per salvare i ghepardi… E molto di più.


Siamo in tanti: I Soci del CCF Italia!!!

A breve il reportage del tour di Laurie Marker!

Intanto la capitale dei ghepardi, Otjiwarongo, nominata tra le città piu’ belle della Namibia…non fosse che per il Cheetah Conservation Fund e i ghepardi!!!!!

Scrive la Allgemeine Zeitung oggi:

Aber auch lebendige Tiere warten auf einen Besuch. „Wir sind die Geparden-Hauptstadt der Welt und können uns mit den naheliegenden, international anerkannten Organisationen Cheetah Conservation Fund (CCF) und der AfriCat Foundation rühmen“, erklärt Adelheid Shilongo, Öffentlichkeitsreferentin der Stadtverwaltung Otjiwarongo. Hier sieht man Geparden und andere Wildkatzen und erfährt viel Wissenswertes über den Rehabilitationsprozess.

Anche gli animali vi aspettano: Siamo la capitale mondiale dei ghepardi e possiamo vantare la presenza del Cheetah Conservation Fund e di  Africat, dichiara Adelheid Shilongo, referente pubblica dell’amministrazione comunale della città. Qui si incontrano i ghepardi e si impara molto su questi animali selvatici e sui percorsi di reintroduzione.

Iscriviti al CCF Italia! Diventa volontario! Iscriviti alla nostra newsletter! Imparerai a

 

scoprire tIMG_2564utto sull’importanza dei ghepardi nell’ecosistema!


Una nuova notizia dal CCF:Zinzi!

 

Zinzi Update – Cub Sighting and Eye Injury

Ricordate Zinzi, la femmina liberata che ha messo al mondo quattro bei cuccioli? Qui l’aggiornamento di Eli, che sta riferendo le ultime nuove…

Non me ne vogliate amici, non posso tradurre queste belle notizie, siamo appena rientrati dal Tour italiano di Laurie Marker e ho mille cose da fare…

A presto, con il nostro diario e le foto degli eventi!