Articoli Recenti

Ogni donazione al CCF raddoppiata entro il 31.12.2017!

Cari Amici,

Donate donate donate!

Anche solo un calendario, una maglietta, un braccialetto, tutto serve per salvare i ghepardi!

Se fate una donazione a Cheetah.org o a noi CCF Italia, verseremo tutto entro il 31.12. Così da raddoppiare la donazione….fantastico no?

E ricordate: ci vediamo il 12 gennaio a Padenghe /Desenzano!

Un caro saluto a tutti!

CCF Italia


2016 OTTO giu10 GHEPARDO 35.JPG – OneDrive

https://onedrive.live.com/?authkey=%21AJ6f9bpns65gDgw&cid=D952D60E928FF3DD&id=D952D60E928FF3DD%219939&parId=D952D60E928FF3DD%219936&o=OneUp


Dal Parco Natura Viva per il 4 dicembre!

QUATTRO MASCHI CONTRO L’ESTINZIONE: ARRIVANO I GHEPARDI LEX E NERO
Si chiamano Lex e Nero, sono fratelli e arrivano da un parco zoologico a 50 km da Parigi. I due ghepardi sono arrivati 4 giorni fa al Parco Natura Viva di Bussolengo e il loro posto sarà accanto a Teo e Mookane, già da tempo “padroni di casa”. Quattro ghepardi per un gruppo sociale di soli maschi: l’obiettivo è costituire una vera e propria riserva di geni per far fronte al continuo declino che in Africa sta decimando i felini più veloci della Terra, sempre più vicini a quello che in gergo viene chiamato “collo di bottiglia”. Estinti in 20 Paesi del loro habitat originario, agli inizi del secolo scorso si contavano 100mila ghepardi, mentre oggi se ne stimano 8mila. E’ anche per questo che proprio oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale del Ghepardo.
“L’espansione delle attività umane in Africa – spiega Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco Natura Viva di Bussolengo – ha ridotto drasticamente l’habitat naturale di questa specie. Un fenomeno che non solo ha decimato il numero delle sue popolazioni ma le ha anche isolate, favorendo la riproduzione tra consanguinei. In queste condizioni la diversità genetica della specie viene meno e con essa, anche la capacità degli individui di reagire ai cambiamenti ambientali e alle epidemie”. Ecco che cos’è il “collo di bottiglia” e perché gli esperti lo considerano un’“anticamera dell’estinzione”.
Lex e Nero, Teo e Mookane, fanno parte dunque di quel contingente di 185 ghepardi ospitati in 57 parchi zoologici aderenti alla European Association of Zoos and Aquaria, dove vivono gli esemplari inseriti nel Programma Europeo per le Specie Minacciate (EEP). E oggi per loro, inizia una lunga fase di ambientamento che si protrarrà probabilmente fino alla prossima primavera, quando avranno finalmente costruito un gruppo al maschile solido ed equilibrato, proprio come accade in natura.

https://onedrive.live.com/?authkey=%21AJ6f9bpns65gDgw&cid=D952D60E928FF3DD&id=D952D60E928FF3DD%219937&parId=D952D60E928FF3DD%219936&o=OneUp


Il fiero ghepardo colto dall’occhio capace del Socio Andrea Meggiorin nel Kgalagadi Transfrontier, SA.


Laurie Marker Candidata al Premio Indianapolis!

Our next Nominee is on the fast track when it comes to conservation! Dr. Laurie Marker, founder and executive director of the Cheetah Conservation Fund (CCF) has been vital in both research and programs for cheetahs. From humble beginnings in Namibia to now 35 years of captive and wild cheetah efforts, including raising Kangal livestock guardian dogs and collaborations with local farmers, she is part of groundbreaking and inspiring work!

Congrats to this Nominee and all of our other incredible men and women up for the 2018 Prize! Find out more:

La candidata di quest’anno – consegna la prossima primavera 2018 – è la Dr. Laurie Marker, fondatrice e direttore del Cheetah Conservation Fund, e la sua attività è stata decisiva sia nel campo della ricerca che dei programmi di conservazione. Dagli inizi modesti di 35 anni fa, il suo lavoro su ghepardi selvaggi e in cattività, sui cani Kangal per la difesa del bestiame, e la collaborazione con gli allevatori locali ha raggiunto dimensioni innovative e fonte di ispirazione!

Congratulazioni alla Candidata e a tutte le altre personalità di spicco candidati al Premio Indianapolis 2018!

Per maggiori informazioni, cliccate qui: Our next Nominee is on the fast track when it comes to conservation! Dr. Laurie Marker, founder and executive director of the Cheetah Conservation Fund (CCF) has been vital in both research and programs for cheetahs. From humble beginnings in Namibia to now 35 years of captive and wild cheetah efforts, including raising Kangal livestock guardian dogs and collaborations with local farmers, she is part of groundbreaking and inspiring work!

Congrats to this Nominee and all of our other incredible men and women up for the 2018 Prize! Find out more: bit.ly/2fn2s1L | IndianapolisPrize.org


L’artista SARA BARUCCA dona un suo pendente realizzato per il CCF, da mettere all’asta il 1 dicembre per la Giornata Internazionale del Ghepardo, a Padenghe sul Garda.

Il pendente è realizzato in argento 925 sterling, a mano, con la tecnica orafa della microfusione a cera persa ed in cui è incastonato un cabochon di quarzo citrino. Anche la catenina è di argento 925 sterling. Ha intitolato il ciondolo “Ghepardi in Corsa”. Vi aspettiamo!


Ecco il video di Angelina in Namibia!

Da anni Angelina Jolie torna in Namibia, e non è una trovata pubblicitaria, visto che sua figlia è nata proprio in Namibia, a Swapokmund, nel 2006.
E visto che ha voluto celebrare il 150.esimo anniversario di Harper’s Bazaar con questo servizio, crediamo faccia due cose: ricordi a tutti noi che gli animali sono parte del nostro Pianeta, e come tali dobbiamo proteggerli, e inoltre ….che la moda deve smettere di utilizzare pellami e pellicce di animali esotici e non. Prova ne è la sua dichiarazione.
Grazie Angelina Jolie!

Eccovi il video: