Articoli Recenti

Ecco Günther che lo porta in viaggio…


Il cucciolo in gabbia, pronto per il trasferimento…


Trasferito il cucciolo scampato al commercio!

Questa mattina, grazie all’approvazione ed al valido sostegno delle autorità somale, il nostro unico cucciolo è stato messo al sicuro in una riserva.  Mentre pare in ottima forma, siamo certi che ora avrà le cure necessarie veterinarie di cui ha bisogno. Siamo grati a tutti coloro che hanno reso possibile il trasferimento. 

This morning, with the approval and valuable support of the Somaliland authorities, our last remaining cub was delivered to the safety of a sanctuary. While the cub continues to appear to be in good health, we are pleased to know that from now on he is in a place where he can get all the necessary care. We are infinitely grateful to everyone who contributed to making the cub’s transfer possible.  IMG-20170616-WA0003.jpg

IMG-20170616-WA0003.jpg (56 KB)

 IMG-20170616-WA0009.jpg


I cuccioli in Somalia

Despite best efforts of our Somaliland caregivers, two more cubs have succumbed to what we suspect is a virus or contagious disease. Unfortunately, there are no veterinarians or testing facilities in Somaliland versed in cheetah diseases to help us identify the source. The remaining cub, the biggest and strongest at about 7 kg, shows no signs of illness yet he is not out of the woods, as he could quickly take a turn for the worse and suffer the same fate. We continue to closely monitor his progress. At the same time, we will continue to seek approval for a transfer to a sanctuary where qualified veterinarians and laboratories are available. @ifaw.na @CCFcheetah


Incontro a Perugia il 2 luglio prossimo per la conservazione

Cari Amici dei Ghepardi,

Già nella scorsa primavera abbiamo concluso un accordo di collaborazione con due associazioni: la AETEMP Onlus (che si occupa di corsi in situazioni di emergenza) e la Conservation Global (che ha sede in Sudafrica e che fa conservazione oltre a viaggi di studio ed ecosostenibili).
Riteniamo che il nostro impegno nei riguardi dei ghepardi non verrà meno, se amplieremo i nostri orizzonti alla conoscenza del bioma africano, all’ecosistema, e alle situazioni di emergenza, insegnate da paramedici esperti come i membri di AETEMP. La Conservation Global poi, ci offre un “piede” in Sudafrica, vicino alla Namibia, in una zona splendida e ricca di parchi meravigliosi, e crediamo che questa bella collaborazione possa portare solo benefici alla nostra causa, e vantaggi a coloro che vorrebbero imparare qualcosa di più’ sull’Africa o prima di un viaggio, oppure a coloro che vogliono approfondire la propria conoscenza per il piacere di sapere.
Noi crediamo che oggi i viaggi in Africa e nel mondo più’ in generale, debbano puntare alla conservazione. Solo facendo il punto della situazione anche in termini di specie a rischio, torneremo a casa un po’ più’ ricchi, più’ consapevoli, e più’ convinti del fatto che fare conservazione significa anche donare a chi la fa sul campo.
In questa ottica, Vi invio la locandina del 2. incontro dopo il Parco Le Cornelle di domani, e Vi ricordo che ce ne saranno altri…!
Sempre con tanti ringraziamenti a Voi che siete la nostra spina dorsale, un caro saluto da tutti noi del CCF Italia!

Betty, MAtilde, Marina, Rossella e Duncan

 <a href=”https://savethecheetahsalviamoighepardi.wordpress.com/2017/06/09/incontro-a-perugia-il-2-luglio-prossimo-per-la-conservazione/Volantino Congresso Big Five


Una triste notizia dalla Somalia

Una triste notizia a cui non c’è molto da aggiungere ci arriva da Patricia Tricorache e dalla Somalia. Ieri uno dei 4 cuccioli confiscati è purtroppo morto, dopo che è stato curato e idratato con abnegazione dalle persone che lo hanno in cura sul posto. Purtroppo nonostante antibiotici e idratazione, dai primi sintomi di diarrea cui aveva fatto seguito un miglioramento apparente  il cucciolo non c’è l’ha fatta. siamo costernati. Motivo in più per premere affinché si comprenda la fragilità di questi rari animali che devono vivere liberi, e cresciuti dalla madre. 

Ecco il testo originale di Patricia:

We are sorry to inform you that one of our rescued cubs passed away last night. She had started to show issues such as loose stool and lethargy two days ago. The team in Somaliland immediately began making sure that she was hydrated and applied antibiotics to fight any potential infection. She showed great improvement in the morning, only to become sicker later in the day. 
This is yet one more instance that confirms how fragile cheetah cubs are and why they should not be removed from their mothers. We are keeping a vigilant watch on the other three cubs and thank the team in Hargeisa for the long, sleepless hours while looking after these cubs. @ifaw.na @ccfcheetah

#petcheetah #keepCheetahsWild


We wish Raffaella all the best!

Auguri alla Socia Raffaella Giavazzi che ci manda questo suo angolo d’Africa e di CCF ….!